Cantucci con farina di castagne e cioccolato

vi presento i Cantucci con farina di castagne e cioccolato, avendo ancora farina di castagne devo trovare tutti i sistemi validi per farla fuori, perché a differenza delle altre farine è molto delicata, patisce gli sbalzi di temperatura e deve stare in frigo, nonostante questo non dura più di un anno, perché irrancidisce, quindi è bene usarla e finirla.

Io ne ho ancora un po’ in frigo e ho in mente di fare un paio di ricette, la farina di castagne ha un sapore dolciastro che ben si sposa sia col dolce sia col salato, questa ricetta l’ho presa da qualche food blogger qualche tempo fa, ma ho visto che nel web ci sono tante ricette di questo tipo, stranamente a me questi biscotti non piacciono, ma li ho rifatti un paio di volte per la famiglia del mio compagno, mi chiedevano la ricetta, et voilà eccola qui!

Cantucci con farina di castagne e cioccolato

Cantucci Ingredienti:

  • 3 uova intere;
  • 180 g di zucchero di canna;
  • 150 g di farina;
  • 200 g di farina di castagne;
  • 3 cucchiai di latte o più;
  • 1 cucchiaino di lievito;
  • 100 g di gocce di cioccolato o di cioccolato fondente;
  • 100 g di mandorle.

Montare lo zucchero con le uova, aggiungere le farine, il lievito e il latte, formando, per quanto possibile, un impasto omogeneo, vi troverete davanti a un impasto duro e poco malleabile, aggiungete ora le mandorle e il cioccolato, nel caso delle gocce di cioccolato basta aggiungere nel caso del cioccolato fondente, tagliatelo a pezzi non troppo piccoli (tanto poi i cantucci dovrete tagliarli) . Il mio metodo per tagliare il cioccolato fondente è molto efficace, tagliere, coltello del pane e cioccolato, in pratica finalmente ho trovato un utilizzo per quel coltello che uso solo per il pancarré.

Accendere il forno a 180°C.

Formare dei filoni, sappiate che l’impasto è molto appiccicoso, cercate di farli piccoli, diciamo che a me ne vengono tre o quattro e la dimensione del biscotto cotto è di 4/5 cm per 3 cm, tenete conto che c’è il lievito e il biscotto un po’ crescerà, la prima volta ne ho fatti solo due di filoni e alla fine sembrava di mangiarsi una bistecca!

Infornate per 25 minuti. Sfornate e lasciate riposare e raffreddare, se li taglierete da caldi si romperanno tutti (lo dico per esperienza), una volta freddi tagliarli trasversalmente e infornarli a 180 g per 5 minuti, questo li renderà croccanti.

Le mie note:

  • lo zucchero, li ho fatti una prima volta con lo zucchero semolato raffinato, son venuti molto dolci, con quello di canna si sente meno, a mio avviso son più buoni;
  • farina, potete usare la “0″ o la “00″ il risultato non cambia;
  • latte, la quantità dipende dall’umidità della farina, io a volte ne ho messo di più a volte meno, l’ho anche sostituito con lo yogurt, esperimento niente male;
  • cioccolato, sappiate che, le gocce di cioccolato non si sciolgono col il calore ma, nel contempo danno durezza a un biscotto già duro di suo, io ho preferito il cioccolato fondente a scaglie è vero si fonde un po’, ma c’è più gusto a leccarsi il dito perché sporco di cioccolato.

Lascia un commento

*